blog

180 anni di fotografia

La fotografia festeggia i 180 anni dalla sua nascita con il dagherrotipo.
Inventato da Louis Jacques Mandé Daguerre, il metodo venne presentato al pubblico il 7 gennaio del 1839 dallo studioso Francois Arago.
Tuttavia, la prima fotografia nota era stata scattata nel 1827, da Joseph Nicéphore Niépce, con cui Daguerre aveva collaborato.

Niépce catturò l’immagine del panorama che vedeva dalla finestra di casa sua a Le Gras, utilizzando una lastra di rame di sua invenzione.
Da quest’idea nacque la tecnica della dagherrotipia che forniva un’unica copia positiva dell’immagine, non riproducibile, su supporto in rame su cui era applicato uno strato d’argento.

La fotografia analogica invece, nacque qualche anno dopo, nel 1841 in Inghilterra. William Henry Fox Talbot creò infatti il metodo chiamato calotipia e basato sull’utilizzo di un negativo di carta. Circa 50 anni dopo, nel 1888 nacquero la Kodak N.1 e la pellicola avvolgibile, rendendo la fotografia un hobby possibile per chiunque.
L’era dei rullini avvolgibili è durata circa un secolo.

© ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In questo sito usiamo solo cookies di tipo tecnico che non richiedono l'approvazione dell'utente.
tutte le foto © ermanno braghiroli 2021 - 338 views
Open chat