Martin Shoeller

(eng) Martin Schoeller (born March 12, 1968) is a New York-based photographer whose style of “hyper-detailed close ups” is distinguished by similar treatment of all subjects whether they are celebrities or unknown. His most recognizable work are his portraits, shot with similar lighting, backdrop, and tone. His work appears in “National Geographic Magazine“, The New Yorker, “New York Times Magazine“, Time, GQ, and Vogue.[1] He has been a staff photographer at The New Yorker since 1999.[2]

 

(ita) Martin Schoeller è un fotografo newyorkese il cui stile di “primi piani iper-dettagliati” si distingue per il trattamento simile di tutti soggetti, siano esse celebrità o sconosciuti.

Le sue opere più riconoscibili sono i suoi ritratti, realizzati con illuminazione, sfondo e tono simili.

Martin Schoeller è un fotografo tedesco di 47 anni specializzato in ritratti che hanno la particolarità di essere molto dettagliati. La tecnica usata da Schoeller per i suoi ritratti – spesso di persone famose – si chiama “big head” (grande testa), perché le sue fotografie rendono molto grandi le teste dei soggetti, che occupano gran parte dell’immagine. «Uso il flash e le luci per mettere in risalto gli occhi e la bocca. Credo che questi due elementi mostrino al meglio l’unicità di ogni volto ma allo stesso tempo ci rendano tutti uguali. Mi piace riflettere su cosa rende speciale l’espressione specifica di un personaggio e cosa ha in comune con quella di un altro», ha spiegato Schoeller.

 

© Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In questo sito usiamo solo cookies di tipo tecnico che non richiedono l'approvazione dell'utente.

tutte le foto © ermanno braghiroli 2019 - 94 views